Limite contante ancora 2 mila €

OK DALLE COMMISSIONI AL DL MILLEPROROGHE, OGGI IN AULA ALLA CAMERA

Confermato il limite a 2 mila euro per l’utilizzo del denaro contante, rinviando al gennaio 2023 l’abbassamento della soglia a mille euro. Anche le spese sostenute a decorrere dall’entrata in vigore del cosiddetto Decreto Antifrodi nell’ambito dei lavori di efficientamento energetico saranno detraibili. Fondi per il bonus psicologo. Sono alcune delle novità apportate dalle commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera al decreto legge milleproroghe (228/2021). Le commissioni hanno approvato il provvedimento che oggi approda in aula, dove è attesa la richiesta di fiducia da parte del governo. Poi un veloce passaggio al Senato (il dl decade a fine mese). Vediamo le principali modifiche introdotte.

Contante. Slitta quindi l’abbassamento della soglia del contante da 2 mila a mille euro dal 1° gennaio 2022 al 1° gennaio 2023, per effetto alcuni emendamenti presentati da Fratelli d’Italia, Lega, Misto-Noi con L’italia e Forza Italia, con il parere contrario del Governo. La modifica va a toccare l’articolo 49 del dlgs 231 del 2007, che ha attuato la direttiva Ue sulla prevenzione dell’utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo, oltre alla direttiva 2006/70/Ce che ne reca misure di esecuzione.

Efficientamento energetico. l disco verde alla detraibilità delle ulteriori spese per efficientemento energetico post decreto antifrodi è giunto grazie a un emendamento di Roberto Pella, capogruppo commissione Bilancio per Forza Italia. “Già con la Legge di Bilancio era stata inserita, a partire dall’1 gennaio 2022, la detraibilità per le spese dovute al rilascio del visto di conformità, delle attestazioni e delle asseverazioni delineate all’interno del decreto Rilancio; con questo risultato interveniamo anche sulle spese che incorreranno per assolvere agli obblighi previsti dal decreto Antifrodi: sì ai controlli ma senza aggravi di spesa per cittadini e imprese che contribuiscono, attraverso gli interventi di efficientamento energetico, alla transizione ecologica del Paese”.

Patenti mezzi pesanti. Approvato l’emendamento che istituisce il fondo per erogare voucher ai giovani under 35 a copertura dei costi da sostenere per il conseguimento delle patenti e delle abilitazioni professionali per la guida dei mezzi pesanti. “È una misura innovativa, da me promossa, per la quale sono stanziati circa 25 milioni di euro che serviranno a formare almeno 10mila giovani autisti nell’arco di 5 anni”, commenta il viceministro delle Infrastrutture e mobilità sostenibili, Alessandro Morelli. “Le imprese di trasporto merci e persone lamentano da tempo la mancanza di conducenti. È la prima volta che l’Italia scommette in modo così consistente sulla forza lavoro che ruota intorno alla logistica”.

Bonus psicologo. Il bonus psicologo arriverà a 600 euro all’anno e potrebbe riguardare circa 18 mila persone: sarà parametrato in base all’Isee, con tetto massimo 50 mila euro puntando a favorire i redditi più bassi. L’emendamento, a prima firma del deputato Pd Filippo Sensi, è stato approvato dopo un lungo pressing. In tutto vengono stanziati ulteriori 20 milioni nel 2022, di cui metà per finanziare il bonus e l’altra metà per il reclutamento di professionisti per combattere il disagio mentale da Covid.

Giustizia. Ok alla proroga del regime transitorio per l’iscrizione nell’Albo speciale per il patrocinio avanti alle giurisdizioni superiori e alla proroga per continuare a mantenere aperti i tribunali abruzzesi. Tale ultimo rinvio prevede di differire la chiusura delle sedi dei tribunali abruzzesi di Vasto, Lanciano, Sulmona e Avezzano dal 14 settembre 2022 al 1 gennaio 2024.

Xenotrapianti e sperimentazione animale. Sì alla proroga di tre anni dell’applicazione dei divieti di sperimentazione animale negli studi sugli xenotrapianti d’organo e le sostanze d’abuso. “Non a caso sono oggetto di una procedura d’infrazione a carico dell’Italia. Inoltre, tali divieti non trovano giustificazioni scientifiche. Basti pensare che, come certificato dal Ministero della Salute e dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna, al momento non sono disponibili metodi alternativi idonei a sostituire adeguatamente il modello animale. Pertanto, un’eventuale entrata in vigore dei divieti, oltre a far avanzare l’infrazione, comprometterebbe molti studi farmacologici”, dichiarano i deputati del Pd, Fausto Raciti e Beatrice Lorenzin.

Motorizzazione. Con l’approvazione di due emendamenti della Lega al dl Milleproroghe “nel corso del 2022 sarà possibile impiegare anche esaminatori e ispettori in quiescenza per smaltire gli arretrati delle Motorizzazioni e agire sulle lunghe liste d’attesa per conseguire la patente e per la revisione dei mezzi”, affermano in una nota le parlamentari della Lega Elena Maccanti e Simona Pergreffi, capigruppo rispettivamente in Commissione Trasporti alla Camera e in commissione Lavori pubblici a Palazzo Madama.

Xylella. “Grazie all’approvazione di due emendamenti a mia prima firma, riapriamo i termini per la presentazione delle domande di intervento in favore delle imprese agricole danneggiate dalle infezioni di Xylella e si istituisce una contabilità speciale per i Giochi del Mediterraneo che si terranno a Taranto nel 2026, con l’intento di velocizzare il trasferimento dei 4,5 milioni di euro al Comitato organizzatore della manifestazione stanziati con legge di bilancio 2021″. Lo dichiara Ubaldo Pagano, capogruppo del Pd in commissione Bilancio a Montecitorio.


Portuali. Approvata l’estensione al giugno 2022 dei sostegni per i lavoratori portuali insieme ad un primo stanziamento per la creazione di un fondo per il pensionamento anticipato.

Bonifiche. Soppresso l’articolo 21 che spostava inizialmente 575 milioni di euro del patrimonio destinato di Ilva in amministrazione straordinaria alle bonifiche dei siti inquinati ai futuri impianti di decarbonizzazione nel siderurgico di Taranto. Lo riferisce il deputato tarantino Giovanni Vianello del Gruppo Alternativa. “Volevano sottrarre con l’articolo 21 i fondi delle bonifiche delle aree escluse dell’ex Ilva di Taranto per destinarli alla continuità produttiva del siderurgico. Le risorse economiche sequestrate ai Riva tornano alle bonifiche”.

Biogas. I nuovi impianti di cogenerazione in ambito agricolo alimentati a biogas, potranno accedere al regime degli incentivi statali anche per il 2022.

Scuola. “Con l’approvazione di un mio emendamento al Milleproroghe, finalmente il Parlamento sblocca la graduatoria del concorso ordinario ‘Stem’ per l’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado di Filosofia e Scienze umane, includendo tra i beneficiari della proroga anche i candidati vincitori del concorso straordinario numero A018 che dal 15 febbraio 2020 aspettano risposte sull’iter della selezione”. Lo afferma in una nota la deputata di Coraggio Italia, Lucia Scanu.

Camere di commercio. Per effetto di una modifica approvata, perr il 2022 il “termine di luglio” sull’aggiornamento del preventivo economico è prorogato al 30 settembre, al fine di “prevedere nell’aggiornamento del preventivo economico gli oneri relativi al trattamento economico degli organi delle Camere di commercio”.

Personale sanitario all’estero. “Grazie a un emendamento, a mia prima firma, è stata approvata una deroga per permettere, per tutto il 2022, il rientro in Italia dei professionisti della sanità grazie al riconoscimento, in via provvisoria, di titoli di studio conseguiti all’estero, essenziale per colmare la mancanza di alcune figure sanitarie e infermieristiche”. Così Massimo Misiti, deputato del Movimento 5 stelle nella commissione Bilancio di Montecitorio.

Cereali. Sono positive le modifiche apportate, nell’ambito del Decreto Milleproroghe, al registro carico e scarico cereali e sfarinati istituito con la legge 178/2020. Italmopa, l’ associazione industriali mugnai d’Italia, promuove in particolare la parziale esclusione degli sfarinati dal campo di applicazione della norma e l’assenza di sanzioni sino al 1° gennaio 2024 per gli operatori che non avranno istituito il registro.

Sassari-Olbia. “Approvato l’emendamento PD, a mia prima firma, che proroga al 2024 la contabilità speciale che potrà essere svolta dalla Regione Sardegna, garantendo così l’opportunità di concludere gli ultimi due lotti della Sassari-Olbia. Si concluderanno così i lavori di questa fondamentale infrastruttura del Nord Sardegna, importante dal punto di vista sociale (sono decedute più di cento persone sulla vecchia strada) ed economico”. Lo afferma il deputato del PD Gavino Manca.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti