Targa auto personale in arrivo: aggiornamenti 2019

Se ne è parlato già da diverso tempo, eppure l'ufficialità è arrivata solo ultimamente: presto potrebbero arrivare le targhe personali. Di cosa si tratta? Saranno delle targhe non più associate al veicolo regolarmente munito di assicurazione auto, bensì all'intestatario. A proporlo ci ha pensato Danilo Toninelli, il Ministro delle Infrastrutture, riesumando una norma che è stata lasciata inattuata dallontano 2010, ma che in realtà può rivelarsi rivoluzionaria.


Ovviamente, la norma è ben diversa da quella del 2010, anche perché conteneva pochi benefici con tanto di moltissime complicazioni. Ad aggiornarla ci ha pensato lo stesso gruppo di lavoro del Ministro Toninelli. La notizia cattiva è che lo schema che dovrebbe regolamentare l'impiego delle targe personali dev'essere ancora varato dal Consiglio dei Ministri. Secondo il nuovo regolamento chiunque volesse acquistare (in leasing oppure secondo altre modalità) un'auto nuova (il regolamento vale anche per i rimorchi e i motoveicoli) dovrà munirsi di una targa legata ai propri dati personali e non al veicolo stesso. In breve, la targa del veicolo diventerà la sua personale da quel giorno e per i 15 anni successivi.

Successivamente, svolgendo un'apposita pratica burocratica, l'interessato potrebbe richiedere che la targa venga rinnovata, ma in genere il regolamento prevede che venga ristampata uguale a quella di prima. Si tratta, quindi, di un'associazione tra la persona e il relativo numero di targa che può durare per un arco temporale ampio.

Qualora venisse acquistato un altro veicolo nuovo con la nuova normativa sarebbe possibile poter mantenere la stessa targa. Nella pratica, si dovrà comunicare al concessionario che si è già in possesso della targa.

In caso di acquisto auto usata, invece, la questione cambia un po'. Difatti, in questi casi la targa dell'auto usata resta associata al proprietario della stessa. L'acquirente del veicolo usato, invece, dovrà trasferire la targa della sua vecchia automobile sulla nuova auto. Per legge la targa personale dovrà seguire l'intestatario anche se questi utiizzasse in modo provvisorio un'altra auto per più di 30 giorni.Fanno eccezione le auto a noleggio.

Gli abbinamenti tra targa e persona potrebbero dover essere registrati su una banca di dati pubblici. Inoltre, è importante sottolineare che la targa personale potrà essere trasferita da un veicolo all'altro solo nel caso in cui si tratti di mezzi della stessa tipologia: l'autoveicolo insieme all'autoveicolo, la targa del rimorchio a quella di un altro rimorchio e quella moto verso un'altra moto. Fanno eccezione le auto storiche che possono mantenere sempre e comunque soltanto una targa.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti